Una crostata per la festa della mamma.

Ciao, bentornato.

Sai che sono un po’ agitato in questi giorni? Perché questo fine settimana è, c’è una delle feste più importanti di tutto l’anno, che mi fa emozionare ogni volta… come quale? La festa della Mamma.

Era celebrata già ai tempi dell’antica Roma ma, così come la conosciamo oggi, è stata istituita nel lontano 1914 proprio negli Stati Uniti dove vivo io, per volontà di Anna M. Jarvis che, per ricordare sua madre, fece pressione sui governatori degli Stati dell’Unione affinché istituissero un giorno di festa per celebrare tutte le mamme.

Come simbolo inizialmente Anna M. Jarvis scelse il garofano, il fiore preferito da sua madre, che con il tempo, venne sostituito dalla rosa rossa, segno d’amore.

Ma sai una cosa? Secondo me il vero simbolo è la crostata alla romana! Quella che mia mamma Gisa prepara ogni anno in occasione della sua festa.

Mi ricordo bene che, quando ero un bambino, ogni seconda domenica di Maggio appena sveglio correvo nella grande cucina di casa per fare colazione e lì trovavo mamma ad accogliermi con un grande sorriso e le mani immerse nella pasta posata sulla spianatoia. Allora, per aiutarla, scendevo le scale della cantina buia e prendevo dagli scaffali uno degli ultimi vasetti di confettura alle visciole che erano stati preparati quasi un anno prima.

Era sempre una festa ritrovarsi con tutta la famiglia attorno alla tavola per brindare insieme a mamma Gisa e alla sua torta.

Buona Festa della Mamma!

Image

CROSTATA ALLA ROMANA

Ingredienti per 4 persone

 Gr. 250 di confettura di visciole

Gr. 300 di farina

Gr. 150 di zucchero

Gr. 150 di strutto

3 tuorli d’uovo

la buccia grattugiata di un limone non trattato.

Preparazione

Impastate la farina con lo strutto, lo zucchero, i tuorli e la buccia di limone, lavorate velocemente fino ad ottenere un impasto segoso. Fatelo riposare coperto per un’ora. Con 2/3 dell’impasto tirate un disco alto circa 2,5 mm e foderate uno stampo da crostata; spalmatelo con la confettura di visciole, poi, con la pasta rimasta ricavate delle piccole strisce e disponetele a gratella sulla confettura. Con la pasta avanzata, preparate una piccola treccia e chiudete la crostata sul bordo. Pennellate la superficie della pasta con l’albume, quindi cuocete in forno preriscaldato 180° per circa 30 minuti, lasciate raffreddare la crostata, spolverizzate la di zucchero velo e servite.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...