Il pic-nic fuori porta per festeggiare l’arrivo di maggio.

Ehi ciao! Hai notato? Finalmente le giornate stanno diventando belle e luminose, è tempo di gite fuori porta…a proposito! Oggi, 1° Maggio, in Italia si celebra la festa dei lavoratori che per me è sempre stata sinonimo di pic-nic all’aria aperta.

A Roma la chiamiamo anche “Festa del Maggetto” e, secondo tradizione, in questa occasione il pranzo deve essere a base di due cibi tipici della cucina laziale: fave fresche e pecorino.

Già! Due prodotti semplici. Le fave sono sempre state il cibo delle classi umili e dei contadini, ma sono anche ricche di proteine sai? E di fibre, di vitamina A e C e di sali, come potassio, fosforo e calcio.

Ma soprattutto, stanno benissimo con il pecorino romano!

Per i fedeli alla tradizione, “Fave e Pecorino” devono essere preparati e mangiati in compagnia rigorosamente nei prati dei Castelli Romani, ma io conservo dei ricordi bellissimi di pic-nic organizzati anche al Parco dell’Appia Antica, o sulle rive del lago di Bracciano.

Come? Non ci sei mai stato? Aspetta che finisco il mio racconto e poi ci scommetto che ti organizzi per visitarli pure tu!

Il Parco di Appia Antica è l’ideale per trascorrere una giornata a contatto con la natura, si trova tra i comuni di Roma, Ciampino e Marino, nella valle della Caffarella e al suo interno sono presenti le aree archeologiche con i resti delle tombe Etrusche, dell’antica via Latina e degli acquedotti.… natura, arte e buon cibo: cosa si può chiedere di più?

Il lago di Bracciano, detto anche Lago Sabatino, è uno dei più grandi (e secondo me anche dei più belli!) laghi vulcanici in Italia. Sulle sue rive settentrionali c’è la cittadina di Trevignano con i suoi caratteristici piccoli caffè, ristoranti e spiaggette. Ho approfittato di tantissimi week-end per trascorrere una giornata con gli amici in riva al lago e visitare i monumenti del luogo: il Castello che Papa Innocenzo III ha fatto edificare nel 1200 e il museo civico dedicato ai reperti etruschi.

In ogni pic-nic, che fossero quelli organizzati da bambino con mamma e papà, con gli amici o, come mi capita oggi, con la mia famiglia, io porto sempre con me le fave dolci…scommetto che non le hai mai assaggiate, dico bene? Sono una delizia! Ti lascio la mia ricetta personale!

 

Buon 1° Maggio e buona gita fuori porta!

Immagine

FAVE DOLCI

Ingredienti per 4 persone

Gr. 100 di mandorle

Gr. 100 di zucchero

Gr.70 di farina

Gr. 20 di cannella in polvere

Gr. 20 di burro morbido

½ limone non trattato

1 uovo

Preparazione

Pestate nel mortaio poco alla volta lo zucchero con le mandorle secche con tutta la buccia. Impastate la farina di mandorle ottenuta con la farina, il burro, l’uovo, la cannella e la scorza grattugiata del limone. Con le mani infarinate ricavate dei piccoli cilindretti di un dito di diametro, tagliateli a pezzetti di 10gr circa, quindi schiacciate i pezzetti al centro per ricavarne delle piccole fave. Ungete e infarinate una placca da forno, allineatevi le fave e fatele cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 20 minuti. Dovranno risultare dorate.

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...