“Oste da 100 Anni”, inizia il viaggio…

CopertinaEhi, ciao, bentornato! Sono indaffarato in questi giorni, ma ho una notizia troppo bella per non fermarmi un attimo a raccontartela: sto facendo le valigie, torno in Italia per qualche giorno!

Sai che ti dico? Sono emozionato, e non solo perché sarà un viaggio lungo fino a Milano, dove incontrerò tanti amici che non vedo da tempo. Quello che sto per cominciare è, in un certo senso, un viaggio nel tempo… non ce stai a capì niente, vero? Adesso ti spiego!

La prima tappa del mio viaggio sarà Abbottega a Milano, proprio lì mercoledì presenterò il mio libro “Oste da 100 anni” e allora…

E allora già lo sai come sono fatto: con la bella gente che ci sarà quella sera, mi scapperà di raccontare aneddoti, piccole storielle, magari anche qualche parte del libro… un libro che parla della mia famiglia, glielo dedico, l’ho scritto per loro e senza di loro non sarebbe mai esistito.

Racconta un viaggio lungo 100 anni, iniziato quando la mia famiglia ha aperto la prima Fraschetta a Montefiascone e proseguito grazie a mia mamma Gisa che ha portato avanti una tradizione fatta di amore per la buona cucina e di ospitalità… e vedi come so’ fatto? Te sto già a raccontà tutto.

E no, mi fermo sennò te rovino la sorpresa… e io perdo l’aereo.

Prima di partire però un regalo te lo voglio fà: ti lascio la ricetta dei Lombrichelli, la nostra “Ricetta dei 100 anni”.

LOMBRICHELLI

Ingredienti:

  • Farina 500 g
  • Acqua
  • Pecorino stagionato
  • Sale

Per il Sugo finto o sugo piccante:

  • ½ kg pomodori passati
  • Aglio
  • Olio d’oliva
  • Peperoncino

Preparazione:

Fate un impasto con acqua e farina di consistenza media, maneggiando a lungo per renderlo omogeneo.
Prelevate da quest’impasto dei pezzetti di pasta, dai quali sulla spianatoia ricaverete a mano degli spaghettoni leggermente fusiformi del diametro di 3-4 mm e di lunghezza intorno ai 15-20 cm.
Lasciateli asciugare per qualche ora.
Cuoceteli poi in abbondante acqua salata.
Soffriggete in un tegame l’aglio in olio d’oliva, aggiungete poi ½ kg di pomodori passati e un pezzetto di peperoncino e lasciate insaporire per circa un’ora a fuoco basso e tegame coperto.
Quando i lombrichelli saranno cotti conditeli con il sugo con l’aggiunta abbondante di formaggio pecorino.
Il sugo piccante era usato in alternativa al cosiddetto “sugo finto” fatto con il battuto e l’aggiunta del pomodoro.
In alternativa erano usati anche sughi con le salsicce, con i funghi e all’amatriciana.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...